Polpette di lenticchie e pomodori secchi

Ingredienti

per circa 30 polpette

150 g lenticchie piccole – Cibón, Melandri Gaudenzio
3 patate medie
5-6 pomodorini secchi o semisecchi
mix erbe aromatiche (salvia, rosmarino, maggiorana)
2 cucchiai di lievito alimentare
2 cucchiai di pane grattugiato integrale
1 cucchiaio semi di canapa sativa decorticati – I semi del benessere, Melandri Gaudenzio (opzionale)
sale, pepe q.b.

a piacere potete aggiungere uno spicchio d’aglio o dell’erba cipollina

Portata

Secondi Piatti

Preparato con

Preparazione

Lavare accuratamente le lenticchie, scolarle e cuocerle in acqua fredda. Portare ad ebollizione e proseguire la cottura a fuoco basso per circa 20 minuti (seguite in ogni caso le indicazioni riportate sulla confezione). Quando le lenticchie avranno assorbito l’acqua, tritarle grossolanamente con un minipimer. Tenere da parte.

Lessare le patate e schiacciarle con una forchetta.

In una ciotola versare la purea di lenticchie, le patate e gli ingredienti rimanenti. Mescolare bene l’impasto (se dovesse risultare troppo secco, aggiungere 1-2 cucchiai di acqua). Lasciarlo riposare in frigorifero per circa un’ora. Prelevare con un cucchiaio un po’ di impasto, inumidire leggermente le mani e formare delle polpettine. Passarle quindi nel pangrattato. Versare nella padella un filo d’olio e rosolare le polpette fino a quando risulteranno dorate in superficie. Adagiarle su un piatto ricoperto di carta assorbente per eliminare l’eventuale eccesso d’olio.
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

Nomnom q.b.

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

All'anagrafe sono Francesca, per tutti Fran. Le mie passioni sono racchiuse in tre are: viaggiare, fotografare... e ovviamente mangiare. In cucina prediligo l'utilizzo di prodotti bio e a km 0, senza conservanti e coloranti. Cerco di preparare tutto (o quasi) con le mie mani sperimentando nuovi sapori e contaminazioni per riportare in tavola piatti autentici e genuini, belli da presentare, perchè anche l'occhio vuole la sua parte, ma senza perderci troppo tempo. Curo un blog dal nome, quanto basta, ...
Scheda Blogger
Vai al Blog