Zucchine ripiene con sorgo bianco

Ingredienti


3 zucchine
100 gr di cavolo nero (in alternativa potete usare delle bietole o della cicoria)
80 gr di sorgo bianco decorticato bio Biobón – Melandri Gaudenzio
7-8 pomodorini
40 gr di pinoli
porro
olio extra vergine di oliva
4 foglie di basilico
sale, pepe
pane integrale grattugiato

Portata

Secondi Piatti

Preparato con

Preparazione

Lavare accuratamente il sorgo e lasciarlo in ammollo per circa 2 ore, quindi scolarlo e sciacquarlo nuovamente. Riempire una pentola con abbondante acqua e portare a bollore. Cuocere il sorgo in acqua leggermente salata per 15 minuti (non cuocere completamente o risulterà sfatto!). Scolare e lasciar raffreddare (io ho bloccato la cottura passando il sorgo sotto l’acqua fredda). Lavare le zucchine e tagliarle a metà per il lungo, eliminando le estremità. Svuotarle con un cucchiaino, tenendo da parte la polpa. In una padella soffriggere leggermente il porro con un filo d’olio e aggiungere la polpa tagliata a pezzettini. Unire le foglie di cavolo nero, precedentemente lavate e sminuzzate grossolanamente. Cuocere per qualche minuto regolando di sale e pepe. Trasferire l’impasto in un robot da cucina, aggiungere i pinoli e tritare finemente fino ad ottenere la consistenza di un pesto. Tenere da parte. In una terrina unire il pesto di cavolo nero, il sorgo, i pomodorini tagliati a pezzettini molto piccoli e le foglie di basilico. Amalgamare bene gli ingredienti, regolando di sale e pepe. Grigliare le zucchine, precedentemente scavate, da ambo i lati per circa 7-8 minuti (in alternativa, lessate le zucchine intere per qualche minuto in acqua bollente, quindi lasciatele raffreddare e togliete la polpa). Disporle su una teglia leggermente oliata e riempire con l’impasto di sorgo e cavolo nero. Completare con del pane grattugiato e un filo d’olio. Cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti.
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

Nomnom q.b.

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

All'anagrafe sono Francesca, per tutti Fran. Le mie passioni sono racchiuse in tre are: viaggiare, fotografare... e ovviamente mangiare. In cucina prediligo l'utilizzo di prodotti bio e a km 0, senza conservanti e coloranti. Cerco di preparare tutto (o quasi) con le mie mani sperimentando nuovi sapori e contaminazioni per riportare in tavola piatti autentici e genuini, belli da presentare, perchè anche l'occhio vuole la sua parte, ma senza perderci troppo tempo. Curo un blog dal nome, quanto basta, ...
Scheda Blogger
Vai al Blog