Polpette di sorgo bianco

Ingredienti


200 gr di sorgo bianco decorticato bio Biobón – Melandri Gaudenzio
1 patata grande lessata
1 bietola a costa gialla + 1 a costa rossa
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva
sale, pepe
spezie a piacere (io utilizzo un mix di spezie che ho preso in Grecia di origano, timo, basilico, prezzemolo e aglio essiccati)

Portata

Secondi Piatti

Preparato con

Preparazione

Lavare accuratamente il sorgo e lasciarlo in ammollo per circa 2 ore, quindi scolarlo e sciacquarlo nuovamente. Riempire una pentola con abbondante acqua e portare a bollore. Mondare, lavare e lessare le bietole per un paio di minuti, quindi scolarle con un mestolo (senza gettare l’acqua!). Salare leggermente l’acqua e cuocere il sorgo per circa 30 minuti (seguire le istruzioni sulla confezione). Nel frattempo, tagliare le bietole in grossi pezzi e saltarle in padella con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio per qualche minuto, regolando di sale e pepe. Eliminare l’aglio e tritare finemente la verdura con un robot da cucina. Trascorsi i 30 minuti, scolare bene il sorgo e versarlo in una capiente terrina con le biete precedentemente tritate e una patata lessa schiacciata. Aggiungere le spezie e regolare di sale e pepe. Amalgamare bene gli ingredienti con una forchetta cercando di formare un impasto compatto. Lasciar riposare per circa 1 ora (questa operazione è opzionale, serve solo a compattare meglio gli ingredienti per una lavorazione più semplice). Prelevare un po’ di composto con un cucchiaio, con le mani leggermente inumidite formare delle palline e rotolarle nel pangrattato (per una versione completamente glutenfree utilizzare la farina di mais o di ceci). Saltare le polpette in padella con un filo d’olio fino a quando non risultino belle dorate, o in alternativa cuocere in forno a 180° per circa 15 minuti.
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

Nomnom q.b.

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

All'anagrafe sono Francesca, per tutti Fran. Le mie passioni sono racchiuse in tre are: viaggiare, fotografare... e ovviamente mangiare. In cucina prediligo l'utilizzo di prodotti bio e a km 0, senza conservanti e coloranti. Cerco di preparare tutto (o quasi) con le mie mani sperimentando nuovi sapori e contaminazioni per riportare in tavola piatti autentici e genuini, belli da presentare, perchè anche l'occhio vuole la sua parte, ma senza perderci troppo tempo. Curo un blog dal nome, quanto basta, ...
Scheda Blogger
Vai al Blog