Vasetto d’Orzo al lampone e curcuma

Il consiglio della Nutrizionista

Questa ricetta apporta dolcezza naturale, senza l’aggiunta di zucchero. Se calibrata nelle porzioni può rappresentare anche un’ottima e saziante prima colazione,
ideale per favorire energia e lucidità durante la mattinata. È adatta anche agli intolleranti al lattosio; la presenza di mandorle e semi oleosi, la arricchisce di acidi grassi della serie omega-3. Inoltre, lamponi, melagrana, kiwi e curcuma contengono sostanze antiossidanti.

Ingredienti

per 1 persona
75 g Orzo Natura&Salute Melandri
760 g bevanda a base di mandorle senza zucchero
30 g datteri medjoul
1 cucchiaino raso di curcuma
1 cucchiaino raso di cannella in polvere
70 g lamponi
1 kiwi
1/3 melagrana
15 g CaoZen Seedmix Melandri BIO
4 mandorle
1/4 polpa di una bacca di vaniglia

Portata

Dolci e dessert

Preparato con

Preparazione

Lavate l’orzo e tenete da parte. In un tegame capiente fate scaldare 700 g di bevanda a base di mandorle, appena bolle versate l’orzo e la polpa della
bacca di vaniglia. Fate cuocere per circa 50 minuti mescolando di tanto in tanto per non far attaccare l’orzo. Al termine della cottura il liquido dovrà
essere quasi tutto assorbito ma non del tutto asciutto. Lasciate raffreddare, aggiungete la bevanda restante, se necessario, per creare una consistenza più cremosa. Eliminate i semi dai datteri e frullateli fino a formare una polpa, unitela all’orzo e mescolate bene. In una ciotola mettete 50 g di lamponi e
schiacciateli con una forchetta, unite metà dell’orzo cotto e mescolate. All’orzo rimasto aggiungete curcuma e cannella, mescolate bene. Sbucciate il kiwi
e tagliatelo a cubetti. In un vaso capiente versate metà dell’orzo al lampone, fate un secondo strato con chicchi di melagrana, cubetti di kiwi, qualche
lampone, 1/4 di CaoZen Seedmix e una mandorla tritata grossolanamente.
Fate un terzo strato di orzo alla curcuma e continuate con uno strato di frutta e semi, proseguite allo stesso modo con altri strati. Servite.
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

L'ombelico di Venere

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

Romagnola d'origine sono molto legata alla mia terra e per questo ho deciso di onorarla chiamando il mio blog con il simbolo culinario che la rappresenta, il tortellino!! Sono appassionata di cucina da sempre, sono curiosa e mi annoio facilmente per questo son sempre alla ricerca di nuovi prodotti e nuovi abbinamenti che mi diano entusiasmo e mi permettano di migliorare sempre di più e chissà magari un giorno di realizzare il mio sogno di diventare cuoco a domicilio!
Scheda Blogger
Vai al Blog