Torta d’orzo al cioccolato e caffè con un delicato profumo d’arancia

Ingredienti

per una teglia da 24/30 cm
250 g di orzo decorticato bio
1 l di latte di mandorle
150 g di zucchero integrale di canna
100 g di cioccolato fondente
50 g di burro
50 g di caffè d’orzo
1 bustina di zucchero vanigliato
3 uova
la buccia di un’arancia

Portata

Dolci e dessert

Preparato con

Preparazione

Lessate l’orzo decorticato per 45/50 minuti (15/20 se in pentola a pressione) e scolatelo.
Portate ad ebollizione il latte di mandorle in una pentola capiente, unite l’orzo, lo zucchero integrale di canna e quello vanigliato, il caffè d’orzo e la scorza grattugiata di ¾ di arancia (sceglietene una bio, non trattata), conservandone il resto per la decorazione finale. Potete aiutarvi con una mandolina per ricavare strisce regolari e poi tagliarle a bastoncini sottili.
Cuocete tutto per circa 40 minuti o fino ad asciugare completamente il latte, mescolando spesso, soprattutto negli ultimi minuti. A cottura terminata (assaggiate, l’orzo dovrà essere tenero ma compatto) unite il burro e il cioccolato (scegliete la percentuale di fondente che più preferite) spezzettato a tocchetti. Per non sporcare troppo la cucina potete pestarlo con un batticarne ancora nella sua confezione! Mescolate fino allo scioglimento del cioccolato e poi spegnete la fiamma.
Fate intiepidire, poi aggiungete le uova, mescolate di nuovo con cura e versate tutto in una teglia rivestita di carta da forno (o una teglia in silicone) e cuocete, forno caldo 180°, per circa 25/30 minuti (tenete d’occhio la cottura, ogni forno è diverso).
Servite la torta fredda con le scorzette d’arancia e, a piacere, una spolverata di zucchero integrale.
Click.

La ricetta prevede una lunga preparazione, ma potete lessare l’orzo anche il giorno prima e conservarlo in frigorifero!
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

L'Ennesimo Blog di Cucina

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

BIO Anna, aka Nus, comasca, art director, borbottona. Cucina per amore, della buona tavola e della sua dolce metà, che l'ha strappata ad un passato di buste surgelate e trash food. Ogni giorno scopre sapori e abbinamenti nuovi (per lei), li fotografa "live" sul tavolo della sua cucina e li condivide nel suo diario, L'Ennesimo Blog di Cucina. Una cucina "vera", come quella di molte donne (lavoratrici, figlie, mogli, sorelle e spesso anche mamme) che a momenti di calma e relax (sempre troppo pochi) ...
Scheda Blogger
Vai al Blog