Insalata di nervetti (nervitt in insalàda)

Si tratta di un antipasto tipico della cucina milanese, ma anche qui nel lodigiano non manca mai.
Nonostante il nome, la ricetta non contempla la presenza di nervi: il nome deriva infatti dal nome dialettale "gnervitt", con cui si indicano le cartilagini del ginocchio e dello stinco del vitello, ingrediente base della preparazione.
Il piatto consiste nelle cartilagini, dopo un'opportuna bollitura in un leggero brodo di carote e sedano, tagliate a listarelle ed unite insieme a cipollotti, sale, pepe, olio e aceto. Accanto alla versione base appena citata, esistono versioni più "ricche" con l'aggiunta di fagioli bianchi di Spagna e prezzemolo, oppure con cipolle sotto aceto al posto del cipollotto. Alcuni aggiungono anche i peperoni.

Ingredienti

400 g di nervetti pronti
120 g di cipolla rossa biologica BioExpress
100 g di fagioli bianchi di Spagna Melandri Gaudenzio
alloro qb
aceto di mele qb
olio extravergine di oliva
sale qb
prezzemolo tritato qb

Portata

Piatti Unici

Preparato con

Preparazione

Ammollate i fagioli per una notte in acqua fredda, poi lessateli a fuoco lento con una foglia di alloro per un paio di ore, fino a quando non saranno teneri. Salateli solamente verso la fine della cottura.
Tagliate la cipolla molto finemente e mettetela in acqua a spurgare.
Tagliate i nervetti in cubetti di un paio di centimetri.
Mescolate i nervetti con la cipolla, scolata e asciugata e i fagioli scolati e ancora tiepidi. Spolverate con del prezzemolo tritato e mescolate.
Condite questa insalata con olio, aceto di mele e sale almeno un’ora prima di servirla: così avrà il tempo per insaporirsi bene.
Condividi:

Acquista i prodotti

Ricetta a cura di

Kucina di Kiara

Creatività, passione, allegria, un pizzico di originalità.

Fin da piccola adoravo guardare mia mamma (la Gianna) cucinare per la famiglia, impastare gli ingredienti con le mani e vedere creare, come plasmate: profumate torte, deliziosi gnocchi, per non parlare della pasta fatta in casa, delle marmellate, della salsa, del pesto... quante cose buone! Io sono qui per tramandare la tradizione... cucinare è una delle mie passioni, mi rilassa stare "con le mani in pasta"... soprattutto quando sono arrabbiata! Cucinare è la mia valvola di sfogo!
Scheda Blogger
Vai al Blog