Siamo stati a Golosaria. Il cibo che ci cambia: il punto di vista di Melandri Gaudenzio

Siamo stati a Golosaria. Il cibo che ci cambia: il punto di vista di Melandri Gaudenzio

Si è conclusa da pochi giorni, la manifestazione enogastronomica Golosaria svoltasi a Milano.
“Il cibo che ci cambia” è stato il tema di questa edizione, declinato fin dal talk iniziale, e poi nei tanti appuntamenti che si sono alternati nelle varie aree.

Eravamo presenti con un piccolo spazio espositivo nella nuova area “La dispensa del Benessere” presentando al pubblico, con grande successo, la nuova linea MelandriPOP: i mais per pop corn biologici, naturalmente colorati, ottenuti dalla riscoperta e dalla valorizzazione di antiche varietà riprodotte in Italia.

Abbiamo partecipato al talk di apertura confrontandoci con professionisti e altri operatori del settore, raccontando come la Melandri ha affrontato l’evoluzione del mercato in questi ultimi anni, differenziando l’offerta e proponendo nuovi prodotti.
Molto interessante è stato l’intervento dell’esperto Giampaolo Ferri sul tema dei prodotti della tradizione (legumi, semi oleosi, frutta secca) spiegando come i trend dei consumi nella GDO siano cambiati dal 2008 ad oggi e come le aziende del settore hanno reagito reinventandosi nuovi modi e occasioni di consumo.

Per gli amanti del gusto e del benessere, nell’area show coooking, nell’appuntamento “Cucina vista benessere”, in collaborazione con altre due aziende espositrici, Bettini bio e la Casa del Fermentino, lo chef Cristiano Bonolo ha interpretato il nostro miglio biologico biobon realizzando un piatto dal titolo: “la vellutata di piselli con confetti di miglio e fermentato di anacardi, cioccolato crudo e pere essiccate”, facendoci assaggiare una preparazione che ha riunito le proprietà dei tre prodotti protagonisti nell’area benessere.

E’ stata una bella esperienza che ci ha permesso di far conoscere la nostra azienda e i nostri prodotti ad un target di pubblico particolarmente interessato non solo al piacere del gusto ma anche al benessere e alla corretta alimentazione.


Condividi: