L’aggiornamento 2017 delle linee guida per una sana alimentazione

L’aggiornamento 2017 delle linee guida per una sana alimentazione
Si rinnovano arricchendosi di dettagli che sono il risultato di anni di ricerche, ma alcune consapevolezze di base delle linee guida “ufficiali” per una sana alimentazione restano, anzi si rafforzano. Consapevolezze quali ad esempio la salubrità di legumi e cereali nella dieta.

Il CREA (il Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione del Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l'analisi dell'Economia Agraria) negli ultimi mesi ha rilasciato un aggiornamento delle linee guida per una sana alimentazione, fornendo un’anticipazione a mezzo stampa nell’ottobre 2017.

Le direttive sono redatte dall’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), facente capo al CREA, con la collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

L’ANSA pubblicò la notizia con il titolo “Nuove linee guida a tavola, 'warning' su diete e integratori” e il sottotitolo “Arrivano dal Crea, obesità il nemico da combattere”, scrivendo: “L'anticipazione giunge dal professor Andrea Ghiselli, dirigente di ricerca del Crea Alimenti e Nutrizione. Le nuove raccomandazioni, tredici in tutto, vanno ad aggiornare le ultime pubblicate che risalgono al 2003 e sono state messe a punto sulla base di un dossier stilato da una Commissione scientifica.
Il dossier in particolare evidenzia, osserva Ghiselli, che in Italia "l'obesità è il nemico numero uno da combattere".”

Le linee guida del 2003 cui fa riferimento Ghiselli possono essere lette in versione introduttiva, l’unica reperibile, sul sito del Ministero della Salute: “Introduzuione Linee guida per una sana alimentazione italiana”.

Sul sito del CREA è possibile scaricare l’Introduzione alle nuove linee guida per una sana alimentazione 2017.

La dieta mediterranea, della quale abbiamo scritto in diversi articoli tra cui “La dieta mediterranea fa bene” risponde perfettamente alle indicazioni delle linee guida.

Ma quali sono queste linee guida?
Eccone alcune: "più frutta e verdura", "più cereali integrali e legumi", "bevi ogni giorno acqua in abbondanza", "grassi, scegli quali e limita la quantità", "Zucchero, bevande zuccherate e dolci: poco è meglio", "Il sale? meglio poco...(ma iodato), "bevande alcoliche, se sì il meno possibile", "varia la tua alimentazione", ''attenti alle diete e agli integratori", ''la sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te" e ''scegli alimenti sostenibili", dove quelli del territorio a 'km 0', osserva Ghiselli, "rientrano naturalmente a pieno titolo".

Le novità 2017.
"Attenti alle diete (fai da te) e integratori (presi senza prescrizione, magari da internet)" e "scegli alimenti sostenibili": sono le novità nelle nuove linee guida.

(Fonte lista linee guida: comunicato stampa CREA)
Condividi: