I legumi nella prevenzione del Diabete di tipo 2

I legumi nella prevenzione del Diabete di tipo 2
Uno studio condotto dalla Universitat Rovira i Virgili, in Spagna, pubblicato su Clinical Nutrition ha evidenziato e dimostrato che il consumo di legumi ha effetti positivi sul controllo glicemico. Lenticchie, ceci, fagioli e piselli potrebbero infatti aiutare a contrastare l’insorgere del diabete di tipo 2.

LO STUDIO
La valutazione è stata condotta su un campione di 3.349 individui ad elevato rischio cardiovascolare, ma non affetti da diabete di tipo 2 prima dell’inizio dello studio.
I ricercatori nell’ambito dello studio Prevencion con dieta mediterranea (PREDIMED), li hanno seguiti per quattro anni e hanno svelato che gli individui che consumavano più lenticchie, ceci, fagioli e piselli (28,75 g al giorno, pari al consumo di 3,35 porzioni da 60 g di legumi pesati a crudo diversi dalla soia ogni settimana) avevano un rischio di sviluppare diabete inferiore del 35% rispetto a coloro che consumavano quantità più ridotte di questi legumi (12,73 g al giorno, pari a circa 1,5 porzioni alla settimana).

LE LENTICCHIE SONO DA PREFERIRE
Fra i diversi tipi di legumi analizzati, le lenticchie sono risultate le principali alleate contro il diabete. Gli individui che ne consumavano una porzione a settimana evidenziavano un rischio di diabete inferiore del 33% rispetto a coloro che ne mangiavano meno di mezza porzione ogni 7 giorni.

OTTIMI SOSTITUTI!
Un minor rischio di incidenza del diabete è stato associato alla sostituzione di una mezza porzione al giorno di cibi ricchi di proteine e carboidrati (come uova, pane, riso, patate al forno) con mezza porzione di legumi.

E QUINDI
Un consumo frequente di legumi, in particolare le lenticchie, nel contesto di una dieta mediterranea, può fornire benefici per la prevenzione del diabete di tipo 2 negli adulti ad alto rischio cardiovascolare.
Condividi: