SEMI OLEOSI: CURIOSITA’ E ANEDDOTI

SEMI OLEOSI: CURIOSITA’ E ANEDDOTI

1- Semi di anice
Curiosità: Nel 1543 Fuchs scriveva nel suo Novo Erbario: 
“Il seme di anice rende l’alito lieve e profumato. Utile come dissetante, impedisce il gonfiore di stomaco. Fa produrre più latte alle donne, e stimola il desiderio concupiscente. Questo seme fa del cibo un piacere…”.

2- Semi di canapa
Curiosità: Quelli che comunemente chiamiamo semi, in realtà sono i frutti. Non presentano principi attivi “stupefacenti” in quanto vengono estratti dalla Cannabis Sativa, la canapa che si utilizza per produrre carta e tessuti. Dopo numerose controversie, il Ministero della Salute, con una circolare del 2 maggio 2009 ha approvato la coltivazione della canapa per uso alimentare, purché proveniente da sementi certificate.

3- Semi di chia
Curiosità: La tradizione locale, attesta che i semi di chia venivano già coltivati in epoca pre-Colombiana dalle civiltà Azteche. Si tramanda che tali semi fossero così pregiati da essere usati come moneta, come tributo dalla popolazione ai regnanti, nonché come sacrificio agli Dei e omaggio ai capi religiosi.
La Salvia Hispanica, insieme all’amaranto, ai fagioli e al mais, era il cibo di sopravvivenza della dieta delle popolazioni messicane, dei Maya e degli Aztechi in particolare. Nell’antichità il seme era considerato “magico” e la mitologia narra che gli Aztechi traessero dalle sementi la forza per affrontare e vincere le loro battaglie: in lingua maya i “semi di chia” assumono il significato di “semi della forza”!

4- Semi di finocchio
Curiosità: I semi di finocchio, insieme a timo, ortica e ad altre spezie, sono stati venerati come una delle nove erbe sacre anglosassoni per i suoi miracolosi benefici sulla salute. Il finocchio simboleggia longevità, coraggio e forza. Secondo la tradizione popolare, cani e gatti userebbero il finocchio selvatico per curare i propri mali, i cavalli per rimediare al morso dei serpenti e la testuggine per recuperare la vista.
Leggende a parte, le proprietà curative dei semi di finocchio sono note da secoli. La Scuola medica salernitana, nel Medioevo, consigliava gli impacchi di infuso di semi di finocchio in caso di malattie oculari, mentre esaltava le qualità afrodisiache di quelli preparati col vino. Da secoli, inoltre, sono note le proprietà galattofore della pianta, una delle poche in grado di favorire il latte nelle neomamme.

5- Semi di girasole
Curiosità: Si ritiene che crescere una pianta di girasole nel giardino di casa possa impedire l’arrivo dell’influenza. Ovviamente è una credenza popolare, ma dato che questa pianta produce questi “gloriosi” semi la leggenda nasconde un pizzico di verità perchè se consumati regolarmente questi semi, aumentano la forza dell’organismo contro ogni malanno di fine stagione.

6- Semi di lino
Curiosità: Forse non tutti sanno che i semi di lino macinati possono essere anche un ottimo sostituto delle uova: un cucchiaio di lino macinato mischiato a tre cucchiai di liquido sostituiscono un uovo nella cottura al forno per la preparazione di biscotti e torte.

7- Semi di Papavero
Curiosità: In Europa, si credeva che per tenere lontano i vampiri si dovessero mettere i semi di papavero sul terreno sopra la tomba del presunto vampiro, in modo da tenerlo occupato tutta la notte a contare i granelli che sarebbero caduti all’interno della bara. I Romani, invece, attribuivano ai semi di papavero proprietà toniche e afrodisiache, infatti venivano aggiunti a una bevanda servita agli sposi novizi prima della luna di miele.

8- Semi di senape
Curiosità: i semi di senape sono inodori e insapori fino al momento della triturazione e dell’ammollo in acqua, quando sprigionano il loro aroma pungente ed intenso e il sapore piccante. Anticamente si ritenevano i semi di senape molto potenti: venivano posizionati strategicamente in tutta la casa per aiutare ad eliminare negatività.
I semi di senape essiccati possono essere impiegati per togliere i cattivi odori dalle stoviglie oppure utilizzati come deodorante per le mani dopo aver maneggiato sostanze maleodoranti come il pesce.

9- Semi di sesamo
Curiosità: I fiori sono quintessenze dalle sfumature bianche e viola; quando i frutti raggiungono la maturità, si aprono e lasciano cadere i simpatici semi, … un vero e proprio “Apriti Sesamo!”!

10- Semi di zucca
Curiosità: Questi semi sono utili a “ingannare” i bambini quando non vogliono prendere le medicine: nel particolare caso di elmintiasi intestinale (ossia della presenza di parassiti), assumere per qualche giorno una manciata di semi di zucca tritati finemente e mescolati col miele aiuta a paralizzare i parassiti, favorendone l’eliminazione. Anche se questo metodo non ha la stessa efficacia di altri vermifughi, ha il pregio di non dare disturbi.
La coltivazione della zucca non era solo scopo alimentare, gli antichi Romani una volta svuotata la polpa e fatta essiccare la zucca la utilizzavano come contenitore per il sale, latte o cereali o addirittura ne ricavavano piatti, ciotole, cucchiai e i più fantasiosi ne ricavarono persino uno strumento musicale, le maracas sudamericane.


Condividi: