I semi di canapa: alimento tra i più completi, ma in pochi lo sanno!

I semi di canapa: alimento tra i più completi, ma in pochi lo sanno!
Sebbene il consumo dei semi di canapa (e dell’olio da essi derivato) risalga a più di 2000 anni fa, è solo dagli ultimi anni che si è a conoscenza del loro elevato valore nutrizionale.

Raramente la parola Valore risulta così azzeccata: degli oltre 3 milioni di piante commestibili che crescono sulla Terra, nessun'altra singola fonte vegetale di cibo può competere con il valore nutrizionale del seme di canapa.

Riportiamo a proposito le parole dell'illustre medico nutrizionista Udo Erasmus: “Nessun alimento vegetale può essere paragonato ai semi di canapa per quanto riguarda il valore nutritivo. Mezzo chilo di semi di canapa fornisce tutte le proteine, gli acidi grassi essenziali e la fibra necessari alla vita umana per 2 settimane". E ancora: “Le proteine contenute nei semi di canapa forniscono al corpo tutti gli aminoacidi essenziali necessari per una buona salute e la loro composizione corrisponde esattamente a quello di cui il corpo umano ha bisogno per produrre il plasma sanguigno, l'albumina e la globulina, elementi essenziali che rivestono un ruolo importante nel sistema immunitario." Da Udo Erasmus - Fats that Heal, Fats that Kill - Alive Books, 1993.

I semi di canapa sativa decorticati Melandri sono selezionati da speciali sementi autorizzati di canapa sativa alimentare.

INTEGRANO LE CARENZE
Sono ricchi di pregiate proteine, e contengono tutti gli 8 aminoacidi essenziali nella giusta ed equilibrata proporzione necessaria all'alimentazione umana. I semi di canapa sono un toccasana per il ricambio delle proteine nel corpo umano e contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario.

RICCHI DI PROTEINE
Le proteine derivate dalla canapa sono costituite da due proteine globulari, l’albumina (33%) e l’edestina (67%), che hanno una struttura molto simile alle proteine prodotte nel nostro sangue e sono quindi facilmente digeribili. Queste proteine sembrano essere libere dagli antinutrienti che si trovano in altri alimenti e che sono in grado di interferire con l’assorbimento delle proteine.

I semi di canapa sono anche ricchi di antiossidanti naturali, in particolare vitamina E, fitosteroli e sali minerali quali fosforo e magnesio.

PRESENTANO PERFETTO RAPPROTO TRA OMEGA-6 E OMEGA-3

Inoltre offrono un rapporto omega-6/omega-3 di circa 3:1 che supera il rapporto dell’obiettivo ottimale di 4:1 raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e compensa in parte le carenze di omega-3 del resto della nostra dieta. Mediamente nella popolazione italiana, il rapporto di questi grassi assunti con la dieta è di 13:1 e in generale è fortemente sbilanciato, ovvero troppo ricco di omega-6 e troppo carente in omega-3, per via dell’eccessivo consumo di carne e latticini e un basso apporto di grassi “buoni” omega-3. Recenti ricerche cliniche hanno confermato questo squilibrio come co-fattore in una vasta gamma di comuni malattie, partendo dalle malattie cardiovascolari, fino a vari tipologie di artrite, al diabete, ai disturbi della pelle e perfino quelli dell’umore.

Al contrario, nel 1999 un laboratorio dell’Istituto Superiore di Sanità degli Stati Uniti ha dimostrato i benefici impressionanti di un rapporto equilibrato in omega-6/omega-3 nella nostra dieta:
- riduzione del rischio di aterosclerosi,
- riduzione del rischio di malattie cardiache e di morte cardiaca improvvisa,
- riduzione del rischio di alcuni tipi di tumori,
- diminuzione dei sintomi dell’artrite reumatoide,
- miglioramento dei disturbi umorali,
- miglioramento dei disturbi bipolari,
- sviluppo ottimale dei neonati.



Condividi: