Gaudenzio Melandri, un ricordo speciale a 7 anni dalla scomparsa

Gaudenzio Melandri, un ricordo speciale a 7 anni dalla scomparsa
Sono passati sette anni da quando mio nonno è venuto a mancare improvvisamente.
Era il 1° ottobre del 2009, erano quindi trascorsi sessantadue anni da quando aveva fondato l’azienda (1947). Quell’azienda che oggi, insieme ai miei fidati collaboratori, gestisco con la passione e la determinazione che vedevo in lui, con la sensibilità e i trucchi del mestiere che mi ha insegnato.

Nella sua semplicità, il connubio tra tradizione e innovazione che mio nonno ha sempre tradotto a tutti i livelli (dalla selezione delle materie prime all’organizzazione del lavoro, dalla trasformazione in prodotti, all’efficientamento dei processi produttivi) suggerisce la strada che anche oggi l’azienda vuole percorrere.

Gaudenzio Melandri ha sempre amato il proprio lavoro, lo faceva con serietà, non seriosità. Sapeva coinvolgere tutti, la sua dedizione all’azienda, e ancor prima alle materie prime che selezionava con maniacale scrupolo, e ancor prima verso l’agricoltura, della quale aveva una conoscenza vastissima, gli hanno permesso di farsi conoscere non solo in Italia, dove si è affermato come imprenditore nei suoi segmenti di mercato, ma anche a livello mondiale per la serietà professionale e per etica di impresa.

Negli anni ho visto aumentare la sua curiosità, mai diminuire. Era un perfezionista che sapeva anche lasciar correre, quando necessario.

Solo sulle materie prime e sui nostri prodotti non era flessibile, tutto doveva essere testato, controllato, selezionato, programmato e misurato. Un vero specialista del mondo dei legumi, capace di unire tecniche produttive innovative e arguzia, spinto dal desiderio di raggiungere l’eccellenza anche nella variabilità propria dei prodotti provenienti dalla terra.

Era un punto di riferimento nel settore e lo era moltissimo anche per me, che ho sempre amato l’azienda e che mi auguro di gestire come lui vorrebbe.

Avendo raggiunto alti livelli qualitativi nel settore dei legumi, Gaudenzio Melandri si è prodigato nell’ottimizzare e migliorare continuamente le tecniche per la selezione, il confezionamento e lo sviluppo di nuove soluzioni anche per quanto riguarda cereali e semi oleosi, mettendo a punto una vasta e ricercata gamma di prodotti, sotto diversi marchi, che le ricerche hanno definito capaci di soddisfare al meglio le esigenze dei consumatori.

Quando penso a mio nonno, lo vedo come nelle foto nel campo di grano, i raggi di sole sul volto. Lo guardo e so di conoscerlo bene, so che è stato un uomo pieno di amore per la terra e i suoi frutti, per la sua azienda ed ogni singola persona con la quale ha lavorato, per il gusto estetico ed il sapore del cibo, per il lavoro fatto con trasporto, etica e visione. 

Era una persona semplice, vera.

In occasione del settimo anniversario da quando è venuto a mancare, ho voluto condividere qualcosa in più su mio nonno, Gaudenzio Melandri, anche con te!


Roberta Colla Melandri


Condividi: