Hummus: non solo ceci

Hummus: non solo ceci
Cremoso e gustoso l’hummus è una ricetta vegana di origine mediorientale a base di ceci che piace davvero a tutti, è un piatto molto versatile, ideale come antipasto, salsa o contorno ed è perfetto per tutte le stagioni.

L’hummus rappresenta un ottimo modo per introdurre i legumi nella nostra dieta.

Gli ingredienti
L’ingrediente di base è rappresentato dai ceci, che vengono lessati e schiacciati o frullati fino ad ottenere una crema omogenea, facile da spalmare. Oltre i ceci, vengono aggiunti la salsa tahina (pasta di semi di sesamo tostati), succo di limone, aglio e sale. Alla fine viene aggiunto un filo di olio extra vergine di oliva, paprica e aromi freschi a piacere.

Le origini
L’hummus è una ricetta tipica del Medio Oriente, soprattutto di Israele, Libano, Egitto, Grecia, che rivendicano l’origine del piatto. La parola “hummus” proviene dall’arabo e significa “ceci”, un legume che è stato coltivato in Medio Oriente per la prima volta 10mila anni fa.

Gli utilizzi
Tradizionalmente l’hummus si spalma sul pane azzimo ed è ottimo anche come salsa per accompagnare i falafel che si mangiano con il pane pita.
L’hummus è ideale come antipasto o aperitivo ma anche come pranzo leggero e nutriente. Si può accompagnare con crostini o gustarlo con bastoncini di verdure croccanti, come carote, sedano o finocchio, al posto del classico pinzimonio.

Varianti dell’hummus di ceci
Esistono innumerevoli varianti dell’hummus tradizionale, tutte altrettanto squisite e deliziose. Si possono sostituire i ceci con altri legumi: lenticchie, fagioli, piselli o lupini. Inoltre è possibile arricchirlo aggiungendo tra gli ingredienti, oltre ai legumi, anche verdure come zucca, carciofi, avocado o olive nere, oppure sostituire i legumi con le verdure, ottenendo un hummus di zucchine, di melanzane o un hummus rosso di barbabietola.
Condividi: