Semi oleosi: al naturale o tostati?

Semi oleosi: al naturale o tostati?
L’utilizzo ideale dei semi oleosi è a crudo per godere appieno delle loro proprietà nutrizionali benefiche, infatti una volta esposti al calore le vitamine, i minerali e gli oli essenziali, almeno in parte, potrebbero essere perse o alterate. Si possono consumare interi o frantumati al momento dell’utilizzo.

Per chi desidera un ulteriore tocco di sapore e croccantezza, si possono comunque tostare leggermente in una padella antiaderente o in forno, a fuoco basso e aggiungendo, se si desidera, spezie o erbe aromatiche.

La tostatura è un’operazione semplice e veloce ma che richiede attenzione e un controllo costante. La temperatura non deve essere troppo elevata, poiché i semi tendono a diventare amarognoli; inoltre non devono né abbrustolire né fare fumo: una tostatura troppo lunga danneggerebbe gli acidi grassi insaturi in essi contenuti!

Una volta tostati, vanno fatti raffreddare prima di consumarli e possono essere conservati in contenitori a chiusura ermetica in un luogo fresco ed asciutto.
Condividi: