Sottovuoto: quando ha senso sceglierlo?

Sottovuoto: quando ha senso sceglierlo?
Il sottovuoto consente di mantenere inalterate le caratteristiche organolettiche e il sapore degli alimenti prevenendone il deperimento e dunque allungandone la durata.

E’ una tecnica di confezionamento che consiste nell’estrarre l’aria dalla confezione del prodotto prima di sigillarla in modo ermetico. Con l’estrazione dell’aria si ottengono tutti i positivi effetti sulla conservazione degli alimenti che sono connessi all’eliminazione dell’ossigeno.

I prodotti che si prestano maggiormente a tale confezionamento sono riso e altri cereali minori quali orzo, farro, in quanto essendo stati privati della loro cuticola esterna, sono più sensibili a fenomeni di

Tra i vantaggi:

- Più sicurezza
Il prodotto, non più a contatto con l’ossigeno, diventa più sicuro in quanto vengono inibiti i microrganismi aerobi e non vi è proliferazione batterica.

- Shelf life più lunga
Il prodotto non più a contatto con l’ossigeno preserva le proprie caratteristiche, conservandosi più a lungo.
Condividi: